Mini-eolico: altre novità

turbina eolica pieghevole.jpgVia Atlantisway, un’altra interessante notizia in tema di mini-eolico, dopo il piccolo mulino eolico Revolution air: la pala eolica domestica della Pramac firmato Philippe Starck. Le sperimentazioni sull’eolico ad uso privato non si fermano ed anzi spuntano nuovi concept sempre più interessanti.

E’ il caso di questo concept presentato da Marcos Madia, Sergio Ohashi e Juan Manuel Pantano, una turbina eolica pieghevole, trasportabile ovunque. Costruita con materiali ultra leggeri come alluminio e fibra di carbonio, può essere utilizzata in posti dove non c’è nessun altra fonte di energia elettrica (es. campeggio), oppure per accumulare energia elettrica dal proprio giardino (ammesso che il vento sia abbastanza forte da permettere quella potenza necessaria a far girare il rotore). Come ogni rotore, ha una velocità massima che può sopportare, oltre la quale le pale vengono fermate forzatamente, per evitare che il sistema venga danneggiato.

Chiaramente sono diversi i problemi che vanno risolti ora in fase di progettazione. Innanzitutto un solo generatore eolico non potrebbe offrire suffieciente affidabilità per sostituire del tutto l’energia utilizzata in una casa: si tratterebbe di una sorta di soluzione di appoggio, da integrare con altre. Rimane il vantaggio, rispetto ad un sistema che sfrutti l’energia solare, derivante dal fatto che in una zona costantemente ventilata, un oggetto simile fornirebbe energia per 24h al giorno.

Molto interessante, potrebbe essere un campo dove vedremo altre sorprese a breve.

Mini-eolico: altre novitàultima modifica: 2010-11-30T09:44:00+01:00da energygreen
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento