Soccket, il pallone che genera energia elettrica

soccket.JPG

Oggi parleremo di Soccket, il pallone da calcio capace di conservare l’energia che i giocatori generano calciandolo e trasformarla in energia elettrica da utilizzare per piccoli apparecchi elettronici, come ad esempio lampade LED o telefoni cellulari.

Nato da un’intuizione di quattro studentesse americane di Harvard, che si erano ispirate alle piste da ballo che trasformano la pressione dei passi in energia elettrica, Soccket è un pallone da calcio che riesce a immagazzinare energia dal suo stesso movimento: il movimento di Soccket agisce su un magnete avvolto in una bobina inducendo una tensione che genera corrente elettrica.

Soccket pesa un pò più di un normale pallone da calcio, ma non è detto che con una eventuale produzione in serie non si possa uniformarne le caratteristiche a quelle dei palloni regolamentari.
Ma quali sono i rendimenti di questa invenzione? Per ora nulla di particolarmente eclatante, visto che per ogni 15 minuti di gioco, la palla riesce a generare un quantitativo di energia utile per illuminare una lampadina LED per 3 ore. Ma se si riuscisse a eliminare le vecchie e pericolosissime lampade ad cherosene usate praticamente in ogni villaggio africano con lampade a LED allora l’utilità sarebbe innegabile.

Chiaramente ad oggi è più un gadget che non l’invenzione che risolverà la crisi energetica o i problemi dell’Africa, come ha un po’ ingenuamente commentato qualcuno, così come è più un progetto di marketing solidale che non un vero progetto tecnologico dai contenuti innovativi, ma è ciononostante un segnale interessante, che va nella direzione giusta.

Se infatti dai nostri mille gesti quotidiani fossimo in grado di ricavare energia allora probabilmente vivremmo davvero in un mondo migliore.

Per chi volesse seguire l’iniziativa, segnaliamo il sito ufficiale e l’ormai immancabile tweet 🙂

Soccket, il pallone che genera energia elettricaultima modifica: 2010-11-12T14:11:28+01:00da energygreen
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento