Lousiana: la marea nera minaccia ora le riserve naturali

louisiana.jpg

Non sembra purtroppo arrestarsi la marea nera del Golfo del Messico che minaccia la Louisiana. Nella foto sopra si può vedere l’estendersi della macchia di petrolio che ora minaccia anche una famosa riserva naturale che si estende su alcune isole al largo della costa della Louisiana, il Breton National Wildlife Refuge, la seconda riserva più antica degli Stati Uniti, istituita nel 1904 per volere del presidente Theodore Roosevelt.

Mentre la BP cerca di salvare la faccia e il governo USA cerca di salvare il salvabile, anche questo paradiso naturalistico sembra avere le ore contate: il Breton National Wildlife Refuge, situato a una decina di chilometri dalle coste della Louisiana, comprende le isole Breton e Chandeleur, dove nidificano diverse specie di volatili ora minacciati dalla macchia. Fu Teddy Roosevelt stesso a volere questa riserva, più di un secolo fa, dopo essere venuto a sapere che gli uccelli e le loro uova su queste isole erano sotto continua minaccia.

E’ ora purtropo forte il rischio che, a causa della conformazione delle isole, che petrolio si sedimenti senza alcuna possibilità di essere ripulito.

Noi ci facciamo solo una domanda: qualcuno pagherà?

Lousiana: la marea nera minaccia ora le riserve naturaliultima modifica: 2010-05-09T22:05:03+02:00da energygreen
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento